RadioJet 1102S | Bonito
Bonito » RadioJet 1102S

Ricevitore in configurazione analogico / digitale controllato da PC, opera tra 0.04-32 MHz all-mode DRM compreso. Anno di introduzione 2011, paese di ideazione Germania.

Specifiche tecniche :

Frequenze 0.0400 ~ 32.0000 MHz
Modi operativi CW / LSB / USB / AM / FM / DRM
Passo di sintonia 1 Hz minimo
Sensibilità SSB 0.07 uV (0.15~30 MHz, 10dB S/N)
Selettività 0.1 ~ 24 KHz (liberamente definibile)
Campionamento ADC Freq. 48 Ksps
Res. 16 Bit
Dinamica 102 dB
IP3 +29 dBm (7 MHz)
Reiezioni immagini > 90dB (1° media frequenza)
> 70dB (2° media frequenza)
Intervento IF-shift ± 5.0 KHz
Media frequenza 45.012 MHz
12.0 KHz
Memorie Illimitate locazioni
Antenna 50Ω su BNC
Alimentazione 5 VDC esterna
Consumi 220 mA max
Connessioni USB2.0
Dimensioni 112 (L) x 31 (A) x 103 (P) mm
Peso 220g

Descrizione :

Il RadioJet 1102S è un apparato in tecnologia mista con diverse peculiarità nel suo progetto. Una soluzione unica se confrontata con gli altri ricevitori che si poggiano ad un PC per il loro funzionamento. L'architettura interna adotta una prima conversione verso l'alto con media frequenza (IF) sui 45 MHz, qui un filtro a quarzo a 10 poli con larghezza di banda di 16 KHz determina la selettività per la restante parte del circuito. Questa struttura è del tutto analogica e sostanzialmente convenzionale nella forma, l'originalità nel modello Bonito è determinata da come il segnale viene elaborato dopo questa prima conversione. Segue infatti una diretta conversione a bassa frequenza in uscita alla quale il segnale viene campionato da due ADC e trasferito via USB al computer tramite il medesimo protocollo di una periferica audio standard di tipo stereo ovvero a due canali. Il ricevitore a livello hardware non dispone infatti di AGC ed i convertitori analogico/digitale hanno la caratteristica di ricevere ai loro ingressi un diverso intervallo dinamico del medesimo segnale, in particolare il canale destro opera sul campo di ampiezza normale mentre il canale sinistro su un campo amplificato di 40 dB. Il risultato è che se una emissione con grande ampiezza giunge a saturare il canale sinistro quello destro può ancora processare correttamente il segnale. La combinazione dei due flussi numerici permette al software di ricostruire e gestire con alta risoluzione e bassa distorsione sia le componenti estremamente deboli che le più forti. Si tratta dunque di un apparato SDR che si distingue da altri.

Le prestazioni sono interessanti, la sensibilità è molto elevata con un campo dinamico utile di pari valore. Tra le funzioni software vi sono la regolazione della selettività e dello IF-shift, il PBT, il filtro notch, la riduzione digitale del rumore (DNR), lo squelch impostabile anche in riferimento al rapporto segnale/rumore (SNR). Molto vaste le capacità di gestire memorie e modalità di sintonia, non mancano le funzioni tipo oscilloscopio / analisi di spettro con grafica anche 3D che si caratterizza di zoom per una risoluzione di soli 1 Hz così da evidenziare i minimi dettagli, l'analisi copre nominalmente un intervallo di 24 KHz ovvero con margine la banda operativa di 16 KHz determinata dal filtro di prima conversione. Tra i modi operativi vi è il DRM decodificato in forma integrata ovvero senza che venga richiesta l'installazione di un VAC (Virtual Audio Cable) come è invece per altri ricevitori SDR. L'interfaccia del software è completa ma relativamente semplice da usare così da incontrare sia le esigenze degli ascoltatori comuni quanto dei DXer.


Interfaccia del software RadioJet 1102S

L'indicatore S-meter e l'analizzatore di spettro riportano l'intensità in unità dBm con la possibilità di calibrare la scala. Il software di gestione incorpora un database per la gestione delle frequenze / stazioni radio, come opzione vi è disponibile il modulo per la decodifica dei sistemi RTTY, CW, PSK, SSTV, FAX. Nella configurazione minima si richiede l'uso di un computer con Windows XP SP3 o superiore ed almeno 1 GB di memoria RAM.

Problemi di interferenze RF?
Valutate la nostra soluzione, efficace ed economica.
Qui in vendità per voi!

Prestazioni e note d'uso :

Dal lato pratico il RadioJet 1102S evidenzia due elementi di segno opposto. Un aspetto negativo è la buona, ma certo non ottimale, reiezione delle frequenze immagini dovute alla seconda conversione di frequenza. Un inconveniente legato direttamente all'impiego, nei circuiti interni, di un sistema di acquisizione digitale a soli 48 Ksps. Un aspetto positivo è invece la comprovata funzionalità Plug and Play del ricevitore Bonito, l'utilizzatore non si trova di fronte a complicate procedure di installazione ed impostazione poiché il computer vede sostanzialmente l'apparato come una scheda audio USB esterna che si interconnette senza la necessità di driver specifici.

Valutazione :

Sensibilità
Selettività
Dinamica
Risposte spurie
Audio
Funzioni sul segnale
Funzioni di controllo
Facilità d'uso

Termini di giudizio: 1=inadeguato, 2=appena sufficiente, 3=mediocre, 4=buono, 5=eccellente

Confrontate il ricevitore :

Visionate fianco a fianco le caratteristiche del RadioJet 1102S con quelle di un altro apparato.