FDM-S2 | ELAD
ELAD » FDM-S2

Ricevitore in configurazione digitale a campionamento diretto (SDR) controllato da PC, opera nelle HF e parte delle VHF all-mode. Può elaborare due canali distinti di spettro RF. Anno di introduzione 2014, paese di ideazione Italia.

Specifiche tecniche :

Frequenze [1] 0.0100 ~ 54.0000 MHz
74.0000 ~ 108.0000 MHz [2]
135.0000 ~ 148.0000 MHz [2]
Modi operativi CW / LSB / USB / AM / FM / WFM / DRM
Passo di sintonia 1 Hz minimo
Sensibilità [3] CW 0.18 uV (14 MHz, 10dB S+N/N)
FM 0.4 uV (145 MHz, 12 dB SINAD)
WFM 2.5 uV (98 MHz, 12 dB SINAD)
Selettività liberamente definibile
Campionamento ADC Freq. 122.88 Msps
Res. 16 Bit
Camp.out 192 / 384 / 6144 Ksps
Attenuatori RF 12 dB
Blocking 115 dB (segnali spaziati di 2 KHz, 10 MHz)
IP3 [4] +23 dBm (14 MHz)
+16 dBm (50 MHz)
+21 dBm (98 MHz)
+5 dBm (145 MHz)
Memorie Illimitate locazioni
Antenne 50Ω su SMA (HF)
50Ω su SMA (VHF)
Alimentazione 5 VDC esterna
Consumi 750 mA
520 mA in modalità a campionamento ridotto
Connessioni USB2.0
DB9 (controllo accessori)
Temperatura operativa da 0°C a +40°C
Dimensioni 110 (L) x 40 (A) x 90 (P) mm
Peso 360g

[1] I filtri che delimitano le bande HF / VHF sono escludibili da software per la sperimentazione su altre frequenze
[2] L'ADC opera in sottocampionamento sulle VHF
[3] Con funzione NR di riduzione del rumore esclusa
[4] In modalità alta sensibilità

Descrizione :

Il ricevitore FDM-S2 è un SDR dotato di una architettura a campionamento diretto e della capacità di gestire due canali distinti di spettro RF. Il progetto è una evoluzione del precedente FDM-S1 del quale eredita la parte software. Cuore dell'elettronica è il convertitore analogico/digitale da 16 bit operante ad una velocità di 122 Msps ed un successivo downconverter digitale basato su FPGA (Field Programmable Gate Array) di alte prestazioni della Xilinx. Altro aspetto focale in questo ricevitore è il front-end analogico, capace di esprimere una dinamica notevole ma pensato per le consentire di sperimentare le potenzialità dello stadio ADC escludendo i filtri che delimitano le bande operative (HF di 0.01~54 MHz, VHF1 e VHF2 rispettivamente di 74~108 e 135~148 MHz) ed accedendovi direttamente così da poter impiegare l'apparato sostanzialmente da zero a circa 200 MHz. In quest'ultima modalità naturalmente l'utente deve essere consapevole dell'effetto di aliasing che porta a ricevere le frequenze immagini senza attenuazione. Sempre nell'ottica della sperimentazione l'FDM-S2 oltre a proporsi come ricevitore tradizionale si indirizza ad essere abbinato ad un altro apparato, anche ricetrasmettitore, fungendo da analizzatore e demodulatore una volta connesso alla media frequenza di quest'ultimo.

Tutte le frequenze radio aeronautiche?
Acquistate il libro che fa per voi!

Tra le caratteristiche più rilevanti del modello ELAD vi è un ampio intervallo di banda processato, fino a 6 MHz, e la possibilità di attivare canali distinti di ascolto. In particolare si può optare per due canali larghi 384 KHz posizionabili liberamente, comprendendo ogni banda nella sua interezza, dove per ciascuno impostare modo e controlli al pari due ricevitori del tutto indipendenti. Il software inoltre consente di attivare quattro sub-ricevitori qualora la frequenza sintonizzata rientri nel medesimo intervallo campionato. L'FDM-S2 dispone di un ingresso d'antenna per le HF ed uno condiviso per le bande VHF. Un connettore a 9 poli è dedicato poi all'interfacciamento con accessori esterni, ciò che ne permette idealmente una notevole flessibilità su controllo del software.

Il programma di elaborazione e gestione integra tutte le funzioni che ci si attende da un SDR evoluto, dunque analisi di spettro con più forme di rappresentazione grafica, misura dell'intensità dei segnali accurata e lineare, demodulazione di tutti i modi comprendendo anche la WFM (ovvero FM a larga banda), larghezza dei filtri liberamente definibile, eccetera.

La guida per gli Scanner è in vendita su questo sito.
Non perdere l'occasione!

Prestazioni e note d'uso :

Con l'FDM-S2 la ELAD ha indubbiamente realizzato un apparato con notevoli prestazioni che non di meno affianca aspetti positivi ad altri di carattere diverso. Tra le qualità citiamo la possibilità di effettuare ascolti FM DX sfruttando la modalità in sottocampionamento dell'ADC, con termini simili la banda radioamatoriale dei 2 metri può venire esplorata avvantaggiandosi delle doti offerte dalla configurazione SDR di osservare in tempo reale un significativo intervallo di frequenze. Nell'ascolto HF a fianco della buona dinamica nell'impiego DX avanzato si nota la mancanza di un banco di filtri per la preselezione del segnale che suddivida le HF in segmenti al fine di migliorare le risposte spurie di 2° ordine. Altro elemento da valutare concerne l'alimentazione, l'apparato usufruisce infatti della porta USB ma essendo l'assorbimento tipico di 750 mA una singola linea (nominalmente una porta USB eroga 500 mA massimi, ndr.) può non fornire corrente a sufficienza. Per questo il cavetto in dotazione integra uno sdoppiatore per la connessione a due porte, la doppia alimentazione naturalmente vincola l'uso negli ambienti esterni dove solitamente la stazione si compone del ricevitore affiancato il solo PC di controllo.

Valutazione :

Sensibilità
Selettività
Dinamica
Risposte spurie
Audio
Funzioni sul segnale
Funzioni di controllo
Facilità d'uso

Termini di giudizio: 1=inadeguato, 2=appena sufficiente, 3=mediocre, 4=buono, 5=eccellente

Confrontate il ricevitore :

Visionate fianco a fianco le caratteristiche dell'FDM-S2 con quelle di un altro apparato.