IC-R9500 | ICOM
ICOM » IC-R9500

Ricevitore wide-band desktop a quadrupla conversione con IF finale in configurazione digitale, opera tra 0.005-3335 MHz all-mode. Apparato di punta ICOM con caratteristiche professionali. Anno di introduzione 2006, paese di ideazione Giappone.

Specifiche tecniche :

Frequenze 0.0050 ~ 3335.0000 MHz
Modi operativi CW / LSB / USB / AM / AM-S / FSK / FM / WFM / P25 [1]
Passo di sintonia 1 Hz minimo
Sensibilità [2] SSB / CW 0.5 uV (0.1~1.8 MHz, 10dB S/N)
0.2 uV (1.8~30 MHz, 10dB S/N)
0.32 uV (30~3000 MHz, 10dB S/N)
1.0 uV (3000~3335 MHz, 10dB S/N)
FSK 0.5 uV (0.1~1.8 MHz, 10dB S/N)
0.2 uV (1.8~30 MHz, 10dB S/N)
0.32 uV (30~3000 MHz, 10dB S/N)
1.0 uV (3000~3335 MHz, 10dB S/N)
AM 6.3 uV (0.1~1.8 MHz, 10dB S/N)
2.5 uV (1.8~30 MHz, 10dB S/N)
3.5 uV (30~3000 MHz, 10dB S/N)
11 uV (3000~3335 MHz, 10dB S/N)
FM 0.5 uV (28~3000 MHz, 12dB SINAD)
1.6 uV (3000~3335 MHz, 12dB SINAD)
FM50 0.71 uV (28~3000 MHz, 12dB SINAD)
2.2 uV (3000~3335 MHz, 12dB SINAD)
WFM 1.4 uV (30~3000 MHz, 12dB SINAD)
4.5 uV (3000~3335 MHz, 12dB SINAD)
Selettività [3] CW > 0.5 KHz (-3dB)
< 0.7 KHz (-60dB)
SSB / FSK > 2.4 KHz (-3dB)
< 3.6 KHz (-60dB)
AM > 6 KHz (-3dB)
< 15 KHz (-60dB)
FM > 12 KHz (-3dB)
< 20 KHz (-60dB)
FM50 > 30 KHz (-6dB)
WFM > 180 KHz (-6dB)
Reiezione ultima filtri [4] 80 dB
Dinamica [4] 110 dB (segnali spaziati di 20 KHz, 14 MHz)
85 dB (segnali spaziati di 2 KHz, 14 MHz)
Blocking [4] 119 dB (segnale spaziato di 100 KHz, 14 MHz)
IP3 +40 dBm (14 MHz)
+5 dBm (220 MHz)
Reiezioni immagini > 70dB (0.1~30 MHz)
> 50dB (30~2500 MHz)
> 40dB (2500~3000 MHz)
AGC Regolabile
Stabilità in frequenza ± 0.05ppm con temperatura da 0°C a +50°C dopo 5' dall'accensione
Media frequenza 278.7 MHz (segmenti di 30~3335 MHz)
778.7 MHz (segmenti di 30~3335 MHz)
58.7 MHz (1° per 0.005~30 MHz)
10.7 MHz
48 KHz (non usata per la WFM)
Memorie 1000 locazioni generali suddivisi in banchi
20 per limiti di banda nella scansione
10 VFO
1 canale prioritario
Display LCD 800 x 480 pixel, diagonale 18 cm
1 Hz di risoluzione in frequenza
50 segmenti S-meter
Antenna 50Ω su SO239 (0.1~30 MHz)
50Ω su N (30~1150 MHz)
50Ω su N (1150~3335 MHz)
500Ω su RCA (0.005~1.8 MHz)
Alimentazione 100~240 VAC esterna
13.8 VDC esterna
Consumi 100 VA max
Livello audio 2.6 W su carico di 8Ω
Uscita audio Jack 6.35 mm cuffia
Jack 3.5 mm altoparlante esterno
Jack 3.5 mm audio
Jack 3.5 mm abilitazione registratore
Connessioni [5] RS232C-9
S/PDIF
Video
USB
Temperatura operativa da 0°C a +50°C
Dimensioni 424 (L) x 149 (A) x 340 (P) mm
Peso 20kg

[1] Per il modo P25 è richiesto il modulo opzionale UT-122
[2] Preamplificatore inserito, filtri usati: CW=0.5 KHz, SSB/FSK=2.4 KHz, AM=6 KHz, FM=15 KHz, FM50=50 KHz, WFM=180 KHz
[3] La larghezza di banda è regolabile in continuità nei modi CW / SSB / FSK
[4] Questo parametro, non nei dati ufficiali, è stato ricavato con test diretti
[5] Lista non esaustiva delle funzionalità

Descrizione :

L'IC-R9500 è un apparato in tecnologia convenzionale per quanto concerne la struttura di conversione in frequenza mentre è digitale nell'ultima IF per le fasi di filtraggio, demodulazione ed elaborazione dei segnali. Incorpora due processori (DSP) da 32 bit, uno impiegato nel circuito del ricevitore e l'altro per la funzione di analizzatore di spettro. Il display LCD offre infatti una visione selezionabile in due modalità. Nella forma normale l'escursione può essere predisposta nell'intervallo fra ±2.5 kHz e ±5 MHz, questo consente di osservare in dettaglio il segnale ricevuto anche se prossimo ad emissioni più forti. Nella forma panoramica invece si può determinare la situazione della radio-propagazione come pure l'evoluzione in una ampia banda. È stata pure prevista la possibilità di regolare a piacere i limiti dell'escursione oppure di centrarla sulla frequenza di ricezione, è disponibile inoltre la funzione di posizionamento sul segnale di picco.

Sono presenti ben cinque filtri nella prima conversione (roofing) che a seconda del modo operativo potranno essere selezionati tra i valori di 3, 5, 15, 50 e 240 kHz. La selettività finale è invece determinata dal filtro IF digitale caratterizzato da un ottimo fattore di forma, naturalmente si può adattare la larghezza di banda in modo continuo a seconda delle necessità. Due filtri notch con una attenuazione di 70dB possono venire inseriti e posizionati allo scopo di sopprimere interferenze, tale azione manuale va ad aggiungersi alla funzione auto-notch. Anche il noise-blank rientra nella gestione del DSP, l'utente può creare due profili di intervento scegliendo la larghezza del picco di attenuazione, la profondità e la durata temporale.

La guida alle frequenze per gli Scanner la trovate qui.
Non perdere l'occasione!

Il ricevitore dispone del modo AM sincrono con la possibilità di scegliere la banda laterale per la demodulazione. PBT pass-band-tuning con regolazione indipendente delle frequenze di taglio inferiore e superiore del filtro. Tramite comando rotativo sono regolabili la costante di tempo AGC, guadagno nella IF, squelch, l'intervento della riduzione digitale del rumore (DNR) audio, toni alti / bassi audio. 10 i VFO indipendenti in cui si può registrare frequenza, modo operativo, larghezza del filtro ed altre impostazioni. Registratore audio digitale per memorizzare il traffico radio ascoltato, durata massima di circa 1 ora nella modalità ad alta qualità. Dotazione di memorie per un totale di 1000 locazioni raggruppate in banchi, controlli indipendenti sul frontale ne semplificano il richiamo e la gestione mentre con una tastiera standard collegata alla porta USB è possibile digitare i nomi da associare alle varie frequenze. L'impostazione della sintonia può avvenire tramite comando rotativo, con immissione diretta dalla tastiera, od ancora su gestione remota da PC. Molteplici opzioni di ricerca: tra limiti di banda, entro le memorie, su canale prioritario, in base al modo, con autoscrittura. Velocità di scansione 40 memorie al secondo. Funzione VSC per sbloccare lo squelch in presenza di una portante modulata. Controllo automatico della frequenza AFC nel modo FM, capacità automatica di sintonizzazione per i modi CW ed AM.

L'apparato è predisposto per essere interfacciato con svariati sistemi esterni sia per compiti di gestione che in ausilio alle funzionalità di ricezione. Per questo il pannello posteriore dispone di numerosi connettori, di varia tipologia, destinati a specifici cablaggi. E' possibile inoltre la personalizzazione dei parametri per talune linee.

Prestazioni e note d'uso :

Indubbiamente le prestazioni in termini di dinamica rendono questo ricevitore ottimamente attrezzato per ogni genere di ascolto, anche in presenza di forti segnali separati da pochi KHz mentre l'ampia gamma di parametri su cui l'utente ha facoltà di intervento permette di sfruttare a pieno le potenzialità dei circuiti front-end RF. Una approfondita analisi delle particolarità espresse dall'apparato richiede una esperienza diretta in svariate condizioni operative ed estesa per un lungo periodo di tempo. Ci si limita qui a porre l'accento su alcuni dettagli non descritti sufficientemente nelle note ufficiali redatte dal produttore e dai suoi distributori.

Problemi di interferenze RF?
Valutate la nostra soluzione, efficace ed economica.

L'IC-R9500 aggiunge nel modo FM una larghezza di banda inusuale ottenuta con l'ausilio del filtro roofing di 50 KHz, questo valore è stato inserito tra le opzioni poichè si adatta alla ricezione dei segnali satellitari WEFAX che diffondono mappe meteorologiche APT. Dal lato pratico inoltre tale valore di selettività consente - ad esempio - di esaltare l'ascolto delle emissioni WFM in presenza di interferenze su canali adiacenti. La tecnica di ascolto, che si basa sul fatto che frammenti della programmazione modulando la portante solo parzialmente ne riducono la deviazione in frequenza, amplia radicalmente le possibilità di monitoraggio nella banda 87.5~108 MHz rendendo l'apparato un interessante strumento per l'FM DX. Rimanendo alle specificità dei modi di ricezione è utile rammentare che la decodifica del formato P25, per il quale è richiesta l'installazione di un modulo opzionale, è virtualmente inutile nel nostro Paese in ragione del fatto che questo standard (ndr: sistema digitale PMR) ha la sua principale diffusione nel continente Nord Americano. Non si confondano dunque standard similari per utenza ma differenti per protocolli e schemi di modulazione come TETRA e dPMR. Altro particolare degno di attenzione è la disponibilità su una linea, il connettore è posizionato nel pannello posteriore, del clock generato dall'oscillatore interno all'apparato - allo stesso modo un clock esterno può diventare il master di riferimento. L'accesso a questo segnale permette di cablare un sistema integrato con accessori quali down-converter ampliando verso le microonde le capacità di ricezione e mantenendo nel contempo piena coerenza e stabilità in frequenza.

Valutazione :

Sensibilità
Selettività
Dinamica
Risposte spurie
Audio
Funzioni sul segnale
Funzioni di controllo
Facilità d'uso

Termini di giudizio: 1=inadeguato, 2=appena sufficiente, 3=mediocre, 4=buono, 5=eccellente

Confrontate il ricevitore :

Visionate fianco a fianco le caratteristiche dell'IC-R9500 con quelle di un altro apparato.