NRD-525 | JRC
JRC » NRD-525

Ricevitore HF desktop a doppia conversione in configurazione analogica, opera tra 0.09-34 MHz all-mode, dispone di Notch IF. Anno di introduzione 1986, paese di ideazione Giappone.

Specifiche tecniche :

Frequenze 0.0900 ~ 34.0000 MHz
34.0000 ~ 60.0000 MHz [1]
114.0000 ~ 174.0000 MHz [1]
423.0000 ~ 456.0000 MHz [1]
Modi operativi CW / RTTY / LSB / USB / AM / FM
Passo di sintonia 10 Hz
1 MHz
Sensibilità CW / SSB 5.0 uV (0.09~1.6 MHz, 10dB S/N)
0.5 uV (1.6~34 MHz, 10dB S/N)
1.0 uV (VHF~UHF, 10dB S/N) [1]
RTTY 5.0 uV (0.09~1.6 MHz, 10dB S/N)
0.5 uV (1.6~34 MHz, 10dB S/N)
1.0 uV (VHF~UHF, 10dB S/N) [1]
AM 15.0 uV (0.09~1.6 MHz, 10dB S/N)
2.0 uV (1.6~34 MHz, 10dB S/N)
3.0 uV (VHF~UHF, 10dB S/N) [1]
FM 0.7 uV (1.6~34 MHz, 20dB SINAD)
1.5 uV (VHF~UHF, 20dB SINAD) [1]
Selettività SSB > 2.0 KHz (-6dB)
< 6.0 KHz (-60dB)
AM > 4.0 KHz (-6dB)
< 10 KHz (-60dB)
FM > 12 KHz (-6dB)
Attenuatore RF 20 dB
Reiezione ultima filtri [2] 65 dB
Dinamica 100 dB
95 dB (segnali spaziati di 50 KHz) [2]
72 dB (segnali spaziati di 5 KHz) [2]
Blocking [1] 123 dB (segnale spaziati di 100 KHz)
Reiezioni immagini > 70dB
Reiezioni media frequenza > 70dB
AGC Veloce, lento
Stabilità in frequenza ± 3ppm max
Media frequenza 70.453~70.454 MHz
455.0 KHz
Memorie 200 locazioni generali
2 per limiti di banda nella scansione
Display 10 Hz di risoluzione in frequenza
40 segmenti S-meter
Antenna 50Ω su SO239
600Ω su morsetto (0.09~1.6 MHz)
Alimentazione 12 ~ 16 VDC esterna, 13.8V nominale
100~240 VAC
Consumi 25 W
Livello audio 0.5 W su carico di 4Ω
Uscita audio Jack 6.35 mm cuffia
Jack 3.5 mm audio
Jack altoparlante esterno
Connessioni RS232C-9 computer
Jack timer
Jack mute
Plug VDC uscita
Dimensioni 330 (L) x 130 (A) x 280 (P) mm
Peso 8.5kg

[1] Con il modulo convertitore opzionale CMK-165
[2] Questo parametro, non nei dati ufficiali, è stato ricavato con test diretti

Descrizione :

Questo apparato adotta una configurazione a doppia conversione di frequenza e copre la banda di 0.09~34 MHz in tutti i modi operativi. Il front-end impiega come preselettore un banco di filtri passa banda accordati da diodi a capacità variabile, sintonizzati in base alla frequenza dal microprocessore, a cui fa seguito un mixer realizzato da FET connessi in configurazione push-pull. Ciò per garantire un campo dinamico di adeguato livello. Tra le caratteristiche: PBS (pass-band-shift) per spostare la finestra di media frequenza di ±1 KHz, BFO per spostare il punto di rilevazione entro ±2 KHz, filtro notch nella 2° IF con attenuazione minima di 30 dB, noise-blanker (NB) con regolazione del livello di intervento, costante di tempo AGC selezionabile tra risposta lenta o veloce, RF-gain per la regolazione continua del guadagno nella catena di media frequenza, squelch, attenuatore RF, controllo di tono audio, doppio orologio con timer, connessione di uscita per attivare un registratore, connessione mute per l'abbinamento ad un ricetrasmettitore.

L'impostazione della sintonia può essere eseguita tramite comando rotativo, con immissione diretta dalla tastiera, od ancora su gestione remota da PC. Il display visualizza ogni dato e funzione attiva compreso lo S-meter che utilizza dei segmenti in linea per l'indicazione sulla scala graduata in punti S. Vi sono 200 locazioni di memoria cui associare anche l'impostazione di AGC, l'eventuale inserimento dell'attenuatore RF, il filtro IF da impiegare. Opzioni di ricerca tra canali in memoria e tra limiti di frequenze, entrambi con velocità impostabile.

Problemi di interferenze RF?
Valutate la nostra soluzione, efficace ed economica.
Qui in vendità per voi!

Nell'apparato vi sono due posizioni libere per l'installazione dei filtri a livello della 2° media frequenza. Una è corrispondente alla posizione stretta (narrow) ed è destinata a filtri con larghezza di banda di 1 KHz, dunque per i modi RTTY / CW. Una invece è corrispondente alla posizione ausiliaria (aux) e quando non monta alcun filtro presenta una larghezza di banda di circa 12 KHz, la stessa che viene utilizzata nel modo FM, mentre come opzione l'utilizzatore può inserirvi un filtro a piacere tra quelli compatibili. Le caratteristiche dei componenti sono come da tabella seguente.

Filtro Modo primario IF Selettività
CFL-231 CW 455 KHz 0.3 KHz (-6dB)
CFL-232 CW 455 KHz 0.5 KHz (-6dB)
CFL-233 CW / RTTY 455 KHz 1.0 KHz (-6dB)
CFL-218A SSB / RTTY 455 KHz 1.8 KHz (-6dB)

Prestazioni e note d'uso :

Il ricevitore NRD525 è uscito in un periodo che vide l'introduzione di importanti apparati HF da parte di altri brand, la JRC seguì in parte la filosofia del momento rendendo disponibile il convertitore opzionale CMK-165 che ampliava la copertura delle frequenze a porzioni significative delle V/UHF. Tale innovazione non è stata comunque sufficiente per motivare gli appassionati che non considerarono l'apparato realmente competitivo. Nel stretto merito delle caratteristiche il NRD-525 esprime alcune ottime valutazioni, la sensibilità ad esempio è tipicamente migliore di quando dichiarato dal produttore (tra 1.6 e 34 MHz, ndr.), mentre il campo dinamico in relazione a segnali spaziati di alcune decine di KHz si pone sull'ordine dei 100 dB. Sono mancati invece altri aspetti, qualora il ricevitore non abbia installato alcun filtro opzionale nella IF le uniche larghezze di banda disponibili per CW/SSB/AM sono di 2 e 4 KHz. Una selezione poco confacente ai modi citati, la selettività che ne deriva è ad esempio troppo stretta in un caso e troppo larga nell'altro per la SSB. Per la modulazione di ampiezza poi l'ascoltatore può contare o sui 4 KHz, al posto dei 6 KHz che sarebbero auspicabili, oppure sui 12 KHz della posizione ausiliaria che di fatto risultano utili esclusivamente quando non vi sono segnali interferenti sui canali vicini. Una eventualità tutt'altro che normale su onde medie e corte. Questo JRC gode senz'altro di una costruzione di qualità sia sotto il profilo elettrico che meccanico, considerando in tale ambito anche l'ergonomica di insieme dei vari comandi. Con l'eccezione del segmento di 0.09~1.6 MHz, dove la sensibilità rende l'attività DX improba, si tratta certamente di un ricevitore che può dare soddisfazioni ma che risulta poco bilanciato nelle performance.

Valutazione :

Sensibilità
Selettività
Dinamica
Risposte spurie
Audio
Funzioni sul segnale
Funzioni di controllo
Facilità d'uso

Termini di giudizio: 1=inadeguato, 2=appena sufficiente, 3=mediocre, 4=buono, 5=eccellente

Confrontate il ricevitore :

Visionate fianco a fianco le caratteristiche dell'NRD-525 con quelle di un altro apparato.